Incontro con gli extraterresti

Delusione per gli alieni che non hanno trovato sulla Terra quello che speravano

Un’immagine dell’atterraggio dell’astronave dalla quale sono scesi gli alieni che hanno incontrato i NET I NET hanno incontrato gli extraterrestri, l’incontro è avvenuto in una località segreta dell’ex Regno di Napoli il 17 ottobre 2010 dopo Cristo. Questo nonostante che l’O.N.U. tramite il suo “Ufficio delle Nazioni Unite per gli Affari dello Spazio Extra-atmosferico” (UNOOSA) stia per nominare un ambasciatore che avrà il compito di occuparsi degli alieni.

Gli alieni non si sono fatti attendere, ad incontrarli tre giornalisti de “La Stampa Abrasiva”, Joseph Epomeo, direttore della stessa, Uto Sfogo, ex allievo di Vittorio Sgarbi, e Nando Mandato, inviato speciale e non raccomandato a Lotalandia.

I quattro alieni all’incontro con i tre NET hanno dimostrato una conoscenza completa di molte lingue terresti e questo ha permesso di dialogare senza problemi.

I quattro alieni si sono presentati con i nomi AA16, comandante, Y15, K33, e W46.

Joseph Epomeo è stato il primo a prendere la parola ed ha invitato gli alieni a recarsi all’O.N.U. per ricevere dai delegati delle Nazioni Unite i messaggi di benvenuto.

AA16 ha risposto: “Veniamo da un pianeta distante 40 anni luce dalla Terra. Osserviamo costantemente il vostro mondo grazie ai segnali che captiamo tramite le nostre antenne.” Poi conclude in Napoletano: “Nun avimmo fatto ‘nu viaggio e quaranta anne luce p’’a ammurbarce a sentere ‘na vranca e politice d’’e vuostre statarelle.”

“Con che sistema avete viaggiato fino alla Terra? Siete in grado di superare la velocità della luce?” Ha chiesto Joseph Epomeo.

“Noi, a differenza di voi terrestri, siamo in grado di superare la velocità della luce. Usiamo il sistema della curvatura dello spazio viaggiando quasi senza muoverci, così in pochi minuti possiamo coprire il percorso che la luce fa in quasi 40 anni, eludendo tutti i principi della relatività ristretta.” Ha risposto sinteticamente il loro comandante.

“Ora che siete arrivati sulla Terra cosa pensate di fare?” Ha chiesto Nando Mandato.

Ha risposto Y15: “Per prima cosa vogliamo svagarci un poco. Apprezziamo del vostro pianeta la musica, in particolare quella rock e beat, vogliano ascoltare almeno un concerto dei nostri musicisti preferiti. Promettiamo che prima di tornare sul nostro pianeta ci recheremo all’O.N.U. per salutare i capi delle nazioni terrestri.”

“Quali sono i vostri musicisti preferiti?” Ha chiesto Uto Sfogo.

“Vorremo assistere a un concerto dei Pink Floyd. Quelli che hanno pubblicato l’album Mother Athomic Heart.” Ha risposto K33.

“Non è possibile il gruppo si è sciolto ed il tastierista è morto di recente.” Ha risposto Uto Sfogo.

“Potrebbero essersi rimessi insieme i Beatles. Optiamo per quelli.” E’ intervenuto W46.

Uto Sfogo ha risposto: “Non è possibile. Il gruppo non si è mai più riunificato. John Lennon è stato ucciso e Geoge Harrison è morto qualche anno fa.”

Il comandante interviene: “Ora lo scelgo io il gruppo. Un quartetto di musicisti promettenti che dal vivo sono anche più bravi, hanno pubblicato gli album dai titoli I, II e III: i Led Zeppelin.”

I tre NET muovono la testa dissentendo.

“Non mi dite che anche questo gruppo si è sciolto.” Ha risposto seccato AA16.

“Si, purtroppo. Il batterista è morto.” Ha risposto Uto Sfogo.

“I Doors?” Chiede Y15.

“Non è possibile, Jim Morrison è morto.” Ha risposto Uto Sfogo.

“Un concerto di Jimmy Hendrix, lo possiamo ascoltare?” Ha chiesto il comandante.

“Comandate, è chiaro che non siete aggiornato. La notizia è arrivata di recente sul nostro pianeta. Anche Jimmy Hendrix è morto.” Gli ha risposto K33.

I quatto alieni hanno chiesto di altri gruppi, ma tutti non erano più in attività.

Il comandate allora spazientito ha risposto: “Abbiamo affrontato un viaggio di 40 anni luce ed una volta giunti apprendiamo che i nostri gruppi preferiti si sono sciolti ed alcuni elementi sono anche morti.”.

Joseph Epomeo ha risposto: “Non è colpa nostra. Avreste dovuto immaginarlo. Prima ci rinfacciate puerilmente che non siamo in grado di viaggiare a velocità ultraluminare e poi vi dimenticate le elementari leggi della fisica.” .

I quattro alieni confabulano tra loro e dopo qualche minuto il loro comandate si rivolge a noi: “In mancanza di alternative andremo ad un concerto di Elvis Presley.” .

Uto Sfogo ha risposto: “Anche Elvis Presley è morto.” .

“Non è vero!” Ha risposto K33 che ha concluso: “Ora vive su un altro pianeta.” .

I quattro extraterrestri hanno salutato i tre NET, sono risaliti sull’astronave e sono partiti sparendo alla loro vista.

Scorfaninho